Chi siamo

Controluce è un’associazione di volontariato penitenziario che si mette a fianco di persone in esecuzione penale (non fa differenza se in carcere o in misura di comunità) e delle loro famiglie per accompagnarle nel difficile percorso del reinserimento sociale.

Alla base della vita associativa non vi sono attività di assistenza, ma incontri con persone: è a partire da questi e in funzione di questi che, se utile, Controluce dà vita a progetti e attività strutturate.

Prendere coscienza di una realtà complessa come quella della pena ci sollecita a cercare di capirla sempre meglio, per questo l’associazione propone ai suoi volontari una costante attività formativa.

Inoltre ci proponiamo di svolgere attività di sensibilizzazione della società esterna, in particolare nelle scuole e fra i giovani, per contribuire alla formazione di atteggiamenti più orientati all’accoglienza.

Gli obiettivi che Controluce si dà possono essere conseguiti solo facendo rete con altre associazioni di volontariato, con cooperative, con enti pubblici e privati, in una collaborazione che possa dare efficacia al percorso di reinserimento sociale. In particolare l’associazione aderisce al Seac – Coordinamento Enti e Associazioni di Volontariato Penitenziario e alla Conferenza Regionale Volontariato Giustizia della Toscana.

Gli ultimi articoli

Convegno Nazionale SEAC

Si terrà l’11 novembre il Convegno Nazionale SEAC. Tema è “Il contributo del volontariato e della società civile per declinare il senso di umanità delle pene”. Sede dell’incontro sarà Milano, ricorrendo quest anno il centesimo anno di fondazione dell’Associazione Sesta Opera San Fedele, che tanto ha operato e opera nelle carceri e sul territorio milanese.

Leggi l'articolo »

Fuori dall’ombra

La vendetta, la divisione, la mancanza di dialogo sono destinati a ripetersi nel tempo se la generazione che sta per diventare adulta non riesce a pensare pensieri nuovi sulla società. Occorre che la scuola educhi alla pace, all’accoglienza, alla riconciliazione.

Leggi l'articolo »

… e di nuovo StOrto

Con il mese di settembre riprendono le attività di esecuzione penale esterna presso l’Orto Botanico dell’Università di Pisa. Il gruppo è formato da persone avviate ai lavori di pubblica utilità, oppure in libertà vigilata o in messa alla prova, e da volontari di Controluce che condividono insieme a loro il lavoro, ma anche i momenti di socialità.

Leggi l'articolo »