Progetti e Attività

In carcere Controluce è impegnata in attività di ascolto dei detenuti svolgendo colloqui personali. Coordina anche il lavoro redazionale del periodico “La Torre e l’Alfiere”, interamente scritto da persone recluse. L’associazione inoltre è impegnata nel supporto di detenuti alle prese con la preparazione di esami universitari o impegnati negli studi scolastici.

Da alcuni anni Controluce propone incontri con i detenuti su temi di attualità mediante la lettura periodica di quotidiani, oppure invitando esperti su tematiche attinenti la legalità, l’ambiente, i diritti ecc..

Si è molto allargata l’area dell’impegno dei volontari di Controluce all’esterno del carcere, per seguire gruppi di persone messe alla prova o in esecuzione penale esterna in varie sedi (Orto Botanico dell’Università, Parco comunale dei Santi Cosma e Damiano, Domus Mazziniana, Centro Sociale di via San Zeno, Servizio Amico dei Frati Minori di Santa Croce in Fossabanda, Circolo Rinascita di Via del Borghetto…)

Questa molteplicità di attività comporta una stretta collaborazione con l’équipe giuridico – pedagogica del carcere (educatori) e con gli assistenti sociali dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, a partire dalla individuazione di percorsi e progetti da mettere in cantiere e dal costante monitoraggio della loro realizzazione.

Sono significative anche le collaborazioni stabili di Controluce con la casa di accoglienza Misericordia Tua della Caritas e con la Cappellania del Carcere.

Il Centro di ascolto di Controluce, aperto due volte alla settimana nella sede di Via Garibaldi 33, provvede alle incombenze di tipo burocratico e organizzativo dell’associazione, ma è soprattutto un luogo a cui possono fare riferimento ex detenuti o detenuti in permesso, famiglie, aspiranti volontari, persone interessate a studiare alcune realtà penitenziarie (una piccola biblioteca è a disposizione).

Presso la sede si svolgono anche le riunioni organizzative, ogni due settimane, e le attività formative. Per quanto riguarda la formazione, viene fornita annualmente una formazione base a coloro che desiderano diventare volontari in associazione, e livelli di formazione più specializzati in ragione del tipo di servizio svolto da ciascuno. In particolare da molti anni curiamo la formazione all’ascolto e alla relazione di aiuto.

Controluce è costantemente impegnata nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica (scuole, gruppi giovanili, parrocchie) per aumentare la consapevolezza intorno ai temi della giustizia, legalità e inclusione sociale.

L’associazione ha partecipato ad alcuni progetti di carattere regionale e nazionale, sia con il SEAC (è stata tutor nel progetto “Volontari per le misure di comunità”), sia con la Conferenza Regionale Volontariato Giustizia, sia con il Centro Nazionale Volontariato, partecipando ogni anno al Festival Nazionale del Volontariato.

Gli ultimi articoli